FIORINI LA SOCIETA DEI MAGNACCIONI LYRICS

FATECE LARGO CHE PASSAMO NOI
'STI GIOVANOTTI DE 'STA ROMA BELLA
SEMO REGAZZI FATTI COR PENNELLO
E LE REGAZZE FAMO INNAMORA'
E LE REGAZZE FAMO INNAMORA'
MA CHE CE FREGA, MA CHE CE IMPORTA
SI L'OSTE AR VINO C'HA MESSO L'ACQUA
E NOI JE DIMO E NOI JE FAMO
C'HAI MESSO L'ACQUA E NUN TE PAGAMO
MA PERO' NOI SEMO QUELLI
CHE J'A RISPONNEMO IN CORO
E MEJO ER VINO DE LI CASTELLI
CHE QUESTA ZOZZA SOCIETA'
E SI PER CASO VIE' ER PADRON DE CASA
DE BOTTO TE LA CHIEDE LA PIGIONE
E NOI JA RISPONNEMO A SOR PADRONE
T'AMO PAGATO E 'N TE PAGAMO PIU'
T'AMO PAGATO E 'N TE PAGAMO PIU'
CHE CE A RIFREGA, CHE CE A RIMPORTA
SI L'OSTE AR VINO CI HA MESSO L'ACQUA
E NOI JE DIMO E NOI JE FAMO
CI HAI MESSO L'ACQUA E NUN TE PAGAMO
MA PERO' NOI SEMO QUELLI
CHE GLI A RISPONNEMO IN CORO
E MEJO ER VINO DE LI CASTELLI
CHE QUESTA ZOZZA SOCIETA'
CE PIACENO LI POLLI
L'ABBACCHI E LE GALLINE
PERCHE' SO' SENZA SPINE
NUN SO' COME ER BACCALA'
LA SOCIETA' DEI MAGNACCIONI
LA SOCIETA' DELLA GIOVENTU'
A NOI CE PIACE DE MAGNA' E BEVE
E NUN CE PIACE DE LAVORA'
PORTECE N'ANTRO LITRO
CHE NOI CE LO BEVEMO
E POI JA RISPONNEMO
EMBE', EMBE', CHE C'E'
E QUANNO ER VINO EMBE'
T'ARIVA AR GOZZO 'MBE'
AR GARGAROZZO 'MBE'
CE FA 'N FICOZZO 'MBE'
PER FARLA CORTA
PER FARLA BREVE
CHIAMAMO L'OSTE E PORTECE DA BEVE
DA BEVE, DA BEVE AH AH...